Prevenzione

La Prevenzione Dentale è quella branca della medicina odontoiatrica che, attraverso interventi specialistici, applica misure di profilassi e trattamenti precoci, sia a livello individuale che di comunità, per assicurare e mantanere l’integrità delle strutture dentali dell’uomo per tutta la sua vita.
Anche nei paesi più avanzati la popolazione presenta un insufficiente livello di salute dei denti e dei tessuti relativi.
Ciò è dovuto non tanto alla carenza di risorse economiche o specialistiche, quanto alla carenza di motivazione della popolazione stessa.
Tra i fattori patogeni più importanti, la placca batterica svolge un ruolo determinante sia nella carie che nelle paradontopatie (malattie dei tessuti di sostegno dei denti).
La placca batterica può essere mantenuta sotto controllo con l’igiene orale che, in odontoiatria, è definita come l’insieme dei mezzi e delle procedure che consentono all’individuo il mantenimento della salute dei propri denti e delle proprie gengive.

Igiene Dentale

Come la visita odontoiatrica, anche la pulizia dei denti dovrebbe essere eseguita 2 volte all’anno (a seconda di ogni singolo paziente): è un trattamento basilare per mantenere un costante stato di salute dello smalto dentale e delle gengive. L’igiene dentale completa in maniera fondamentale la quotidiana igiene orale domiciliare. Prendersi cura quotidianamente della propria bocca, infatti, è necessario, ma non basta. L’igiene dentale effettuata da un igienista ogni 6-12 mesi, a seconda del paziente, consente di arrivare alle zone meno raggiungibili con gli strumenti casalinghi e rimuovere a fondo placca, tartaro e batteri. La regolarità dei trattamenti previene il formarsi della carie e di tutte le sue conseguenze: dalle semplici infiammazioni alle gengive fino ai casi più gravi di piorrea, passando per le parodontiti. Il trattamento viene eseguito con l’ablatore, uno strumento dotato di una punta metallica vibrante ad ultrasuoni. Il trattamento viene completato con il passaggio di uno spazzolino rotante, che distribuisce sui denti una specifica pasta a base di fluoro.

Implantologia

Per implantologia (dentale) si intende quell’insieme di tecniche chirurgiche atte a riabilitare funzionalmente un paziente affetto da edentulismo totale o parziale mediante l’utilizzo di impianti dentali ovverosia dispositivi, metallici e non, inseriti chirurgicamente nell’osso mandibolare o mascellare, o sopra di esso ma sotto la gengiva, atti a loro volta a permettere la connessione di protesi, fisse o mobili, per la restituzione della funzione masticatoria. Tali impianti possono essere di diverse forme, inseriti in diverse sedi con tecniche differenti e poi connessi alle protesi con diverse tempistiche.

Protesi totale

La protesi viene fissata agli elementi pilastro con la cementazione e non può essere rimossa dal paziente. In base alle funzioni si distinguono tre tipi: protesi fissa di ricostruzione: ha il compito di ricostruire le parti anatomiche del dente asportato e preservarlo quindi dalla completa distruzione (es. corone, intarsi, perno moncone); protesi fissa di sostituzione: sostituisce completamente con elementi particolari i denti naturali (es. elementi intermedi di protesi a ponte); protesi fissa di fissazione: ha la proprietà di bloccare e distribuire correttamente le forze masticatorie (es. ferule di fissazione).

Ortognatodonzia

L’ortodonzia è la disciplina odontoiatrica che si occupa dello studio, diagnosi e terapia della posizione anomala di uno o più elementi dentali, per il danno che questa alterazione porta sull’estetica del volto e sulle funzioni della respirazione, masticazione e fonazione. L’ortognatodonzia, più propriamente, è la disciplina medico stomatologica che si occupa della correzione delle malformazioni dei mascellari (regione anatomia maxillo mandibolare) e delle alterazioni della crescita e dello sviluppo degli stessi al fine di determinare una correzione stabile della malocclusione esistente.
La pratica ortodontica si avvale di: apparecchiature ortodontiche fisse e mobili, di terapie chirurgiche, di terapie biomeccaniche, del trattamento chirurgico-ortodontico dei denti inclusi e trasposti, della ortodonzia dell’adulto e pre-protesica, della contenzione.

Pedodonzia

E’ il settore dell’odontoiatria che si occupa della cura dei denti dei bambini. Per mantenere denti sani in età adulta è fondamentale prevenire l’insorgenza di carie dei denti da latte, intercettare eventuali malocclusioni e coinvolgere i più giovani nella loro cura. È proprio la PREVENZIONE la parola giusta da utilizzare e che può aiutare a correggere ed intervenire lì dove possano insorgere delle problematiche. È necessario dunque rivolgersi ad uno specialista in pedodonzia dedicato a bambini e ragazzi fino a 16 anni, che terrà conto delle differenze fisiologiche e psicologiche dei giovani pazienti. Nel nostro studio i nostri piccoli pazienti troveranno un ambiente quanto più accogliente e adatto possibile. La prevenzione può intervenire attraverso l’educazione alla corretta igiene orale, consigliare una dieta appropriata ed eliminazione di abitudini viziate, come succhiare il dito e mangiarsi le unghie.

Pronto a sorridere?

Chiedi un appuntamento